I cornetti del Bar Lume

Bar Lume è un bar in un paesino di mare vicinissimo a Pisa (leggendo il romanzo ho pensato che fosse Marina di Vecchiano), in questa località turistica, nemmeno a farlo apposta, avvengono spesso delitti e Massimo, il proprietario del bar e suoi quattro fedelissimi avventori (tutti pensionati) passano il tempo a cercare di risolverli. La prosa di Malvaldi, è divertente e frizzante piena dell’umorismo toscano che talvolta piega sul cinico.

2298-3

Ma venendo ai cornetti, Massimo, come probabilmente ogni barista, la mattina mette in forno quelli congelati. Noi in famiglia amiamo i cornetti a colazione, ma dopo che ho visto per caso questa puntata di report sui cornetti industriali, ho perso l’entusiasmo per la colazione al bar ed ho deciso di provare a farli da sola. La ricetta dei “veri” cornetti è piuttosto complessa ma quella che propongo è semplificata, potete preparali in poco tempo e potete congelarli in maniera da avere cornetti caldi per diverse mattine. Provare per credere!

 

 

IMG_0516

Ingredienti:

550 gr di farina forte (tipo Manitoba)

180 gr latte

70 g acqua

70 gr zucchero (+ alcuni cucchiai per gli strati)

10 gr lievito secco

2 uova

1 cucchiaino di essenza di vaniglia

la buccia grattugiata di un’arancia e di un limone

70 gr burro  (+ circa 100 gr a temperature ambiente per gli strati)

un pizzico di sale

1 uovo sbattuto per lucidarli

IMG_0538

Preparazione

Il lievitino:

  1. Nella planetaria, dissolvere lo zucchero con il lievito in 100 gr di latte tiepido
  2. Farlo lievitare per circa un’ora a riparo dagli sbalzi di temperature (per esempio nel forno con solo la luce accesa.

Impasto:

  1. Mescolare la farina con il sale and ed aggiungere al lievitino insieme al resto del latte e l’acqua
  2. Con il gancio, impastare per circa 10 minuti a media velocità poi aggiungere il resto degli ingredienti e continuare ad impastare per altri 10-15 minuti.
  3. Togliere l’impasto dalla planetaria e lavorarlo per qualche minute su una superfice infarinata, coprire con un foglio di plastica e lasciare lievitare per un’altra ora.
  4. Riprendere l’impasto, sgonfiarlo e dividerlo in 8 palle, metterlo di nuovo a lievitare per un’ora.
  5. Prendere la prima pallina e stenderla con un mattarello fino ad uno spessore di 2-3 mm, spalmare la sfoglia di burro e spruzzarla con lo zucchero, ripetere lo stesso procedimento sovrapponendo le sfoglie (si devono ottenere 8 strati).  L’ultimo strato non deve essere spalmato di burro. Tagliare la torre di sfoglie in 16 triangoli che devono essere arrotolati come cornetti. Farli lievitare per circa mezz’ora
  6. Spennellare i cornetti con l’uovo sbattuto. Cuocerli in forno già caldo a 200 C. per circa 20 m. fino a quando sono dorati. Se utilizzate un forno combinato a vapore, si può iniziare a 200C con il livello di umidita basso per circa 10 minuti e poi metterlo in modalità forno ventilato fino a quando i cornetti non sono cotti.  IMG_0539
Advertisements

The Bar Lume’s Cornetti

I cornetti del Bar Lume in italiano 

Bar Lume is an Italian bar in a small sea resort near Pisa (when I read the novels it sounds like Vecchiano), four old geezers and Massimo the Barman, spend their time chatting, arguing, and theorizing about murders in town. The four old men analyze crimes and suspects and Massimo analyzes them with sarcastic wit. The 51GAmwpI5aL._SX319_BO1,204,203,200_author, Malvaldi, uses a colorful proseto describe a way of living that resists despite the hordes of tourists tha came in the summersin the small beach town. Every morning Massimo put in the oven frozen Italian Cornetti, that are not at all like the French croissant, their have a richer smell (due to the presence of of orange and lemon zests and vanilla) a more sugary flavor and a fluffier texture. In my family we all love Cornetti but after I read an article about the harm of theingredients used  in professional pastry, I have tried to prepare them myself. The original recipe is quite complex, I will give it later. But this one is easy to prepare, if you double the doses, you can freezea batch of them and have your fresh Cornetto every morning.IMG_0516.JPG

 

Ingredients:

550 gr strong flour (like Manitoba)

180 gr milk

70 g water

70 gr sugar (+ more for the layers)

10 gr of dry yeast

2 eggs

1 teaspoon of vanilla extract

1 orange grated peel

1 lemon grated peel

70 gr of butter (+ about 100 gr of room temperature butter for the layers)

A pinch of salt

1 egg for the glaze

 IMG_0538.JPG

Directions

The sponge:

  1. Sprinkle yeast and sugar into 100 gr of warm milkin the bowl of a stand mixer and stir to dissolve
  2. Set it  to rise in a warm place for about one hour.

 

The dough:

  1. Mix the flour with saltand add it to the sponge, pour in the batter the remaining milk and the water.
  2. Attach the dough hook to the mixer and knead it until you have a smooth and elastic dough (about 10 minutes at medium speed) then add all the remaining ingredients and knead it for another 10-15 minutes.
  3. Work it a bit on a floured surface, cover with plastic wrap and let it rise another hour (but it depends on room temperature, less if it is a hot summer day).
  4. Knock back and divide the dough in eight small ball. Let it rise for another hour.
  5. Knock back the first ball and roll with a pin until 2-3 mm high, spread the with butter uniformly, sprinkle with sugar and cover with another rolled dough When you have 8 layer, cut the dough in 16 triangles and roll it Let it rise for another half an hour.
  6. Make an egg glaze by lightly beating the egg
  7. Brush the top of the loaf with the glaze. Bake it in a preheated oven at 200°C for about 20 minutes until golden and hollow-sounding when tapped underneath. If you have a steam oven like me, then start with the low humidy program for about 10 minutes and then turn to the convection bake for the rest of the time.

 

IMG_0539.JPG