Easiest Than Ever Apple Cake

“Dawsey shook Sidney’s hand, but he did not come in for apple cake when we got to Juliet’s house. It was a little sunk in the middle, but tasted fine.” 

edf

Isola, the herbalist of “The Guernsey Literary and Potato Peel Pie Society” is trying to use her newly discovered detective skills to prove Dawsey affection for Remi, a French girl who has been imprisoned during the WWII with the founder of the Literary society, Elizabeth. I decide to present this super easy apple cake with the words of Isola, because they describe so well the cooking skills of Juliet, the central character of this novel. But this recipe could have been introduced by any of the Russian Classic as actually it is a Russian traditional cake, the apple charlotte and the recipe, as it is, has been given to me by my dear Russian friend, Feride.

It is not only super easy, but also moisty, fluffy and light, yes! Light, as it is fat free.

edf

Ingredients:

1 cup of flour

1 cup of sugar

4 eggs

the zest of 1 lemon

1 teaspoonful of baking powder

3 medium apples

Directions:

Grease or cover with baking sheet a mould of 25 cm. and preheat the oven at 170 C.

Peel apples and remove the cores. Slice them into thin half-moon shapes. 

Beat eggs with hand or mixer until they’re frothy.

Add sugar gradually, mixing until the mixture is nearly white.

Add flour and the baking powder, and combine to form batter.

Arrange apples in circular layers on the bottom of the  pan.

Pour the batter over apples

Bake about 30-45 minutes (check by inserting a toothpick)

Allow to cool completely before removing the mold

Enjoy! 

edf

Advertisements

Auntie Rita’s wonderfully simple spumante risotto

I came in Italy for a few days, not a very happy occasion actually, as my beloved nana has passed away at age of 99. She was my first cook teacher, she taught me to pick wild herbs to cook and serve in salad, she even showed me how to prepare farm cheese. She was a WWII survivor, born just one year after the end of WWI. She decided to be buried in a country churchyard in Umbria, in the village she was born and she never forgot. 

edf

But Umbria is also the place where my untie and godmother Rita lives (not a novel character but a flesh and bone honest food lover untie). She prepared this risotto for me and I thought to share with you because it is very easy but it makes the perfect Valentine dish given the fancy presence of Spumante (you can use Champagne if you wish) that add perfume to the Risotto.

Ingredients

Serve 5/6 people

  • ½ white onion
  • 1 l of hot vegetable stock
  • 75 gr of butter
  • 2-3 spoonful of cream
  • half a litre of dry spumante
  • ½ kg carnaroli or arborio rice
  • Grated parmesan to taste
  • Ground black pepper only if you like

Directions

  • Chop the onion very finely. Melt half of the butter in a wide saucepan and cook them gently until softened. In another saucepan, pour the spumante and in another one all of the stock, and keep on a very low simmer nearby to your risotto.
edf
  • When the vegetables are soft, pour in the rice and turn in the butter until it is glossy. At medium heat, pour one ladle champagne and, stirring all the time, let it be absorbed.
edf
  • Alternate a ladle of stock and a ladle of spumante, letting one ladleful be absorbed before adding the next, keeping on stirring.
edf
edf
  • Once the rice is cooked, put some butter and the Parmesan and the cream mix and cover to give time to absorb for about 5 minutes. Serve and enjoy!
edf

The Guernsey Literary and Potato Peels Pie

Il club del libro e della torta di bucce di patata di Guernsey é un romanzo delizioso, non riesco a trovare un altro aggettivo per descriverlo.

il club del libro

Non lo conoscevo, cosi come non conoscevo la sua autrice, Mary Ann Shaffer che ha scritto questo unico romanzo, infatti mentre lo scriveva si è ammalata gravemente ed ha chiesto a sua nipote, Annie Barrows, di finirlo per lei. Ho visto il film su Netflix e mi è piaciuto quindi ho deciso di leggere anche il libro e mi è piaciuto ancora di più. Senza fare la spoiler, dico soltanto che si tratta di un romanzo epistolare. Siamo in Inghilterra nel 1946, Il personaggio principale, Juliet, in cerca di un’idea per il suo secondo libro, dopo che il primo è stato un successo, inizia una fitta corrispondenza con i membri del club del libro e della torta di bucce di patata di  Guernsey. Le raccontano cosa abbia significato la guerra per loro (Guernsey è stata per cinque anni sotto l’occupazione nazista)le amicizie ed i rancori che sono nati. Spicca tra tutti il personaggio di Elisabeth, donna coraggiosa che pur potendo fuggire a Londra era rimasta sull’isola per aiutare un’amica.

Mi fermo qui, aggiungendo solo che il mio personaggio preferito è Isola, “una strega che pratica la sua arte”.

La torta di bucce di patate nasce dal fatto che sull’isola, dopo l’occupazione, era venuto a mancare tutto, si trovavano solo patate e qualche barbabietola. Cosi Will Thisbee, volendo portare qualcosa una sera che era stato invitato a una cena molto speciale(non voglio spifferare niente) inventò questa ricetta(patate schiacciate, barbabietole per dargli un po’ di dolce e le bucce di patata per simulare la crosta, il tutto da mandar giù con un bicchierino di gin preparata da Isola.

edf

Io ho rivisto un po’ la ricetta e il tocco da maestra (me lo dico da sola) sono proprio le bucce di patata che ho spolverato leggermente con polvere di curry e sale e le ho fritte nella friggitrice ad aria calda, sono sinceramente buonissime…

edf

 

Il Pie fa la sua figura servito caldo come contorno a fette di arista arrosto o di roast-beef (l’ho provato), ma penso che starebbe benissimo anche con il pesce fritto all’inglese(che invece penso di proporre uno di questi giorni nel mio blog).

Buon appetito a tutti e fatemi sapere se da adesso in poi pensate ancora di buttare via le bucce di patata.

 

Ingredienti

2 patate grosse (500-600 gr) a buccia sottile

2 barbabietole cotte al vapore

3 cucchiai di olio EVO

1 spicchio d’aglio (piccolo)

1 cucchiaino di curry

sale q.b.

 

Procedimento

  • Con l’aiuto di una spazzolina, pulire bene le patatein maniera tale che la buccia risulti senza sporco o impurità.
  • Sbucciare le patate e cuocerle al vapore. Nel frattempo, asciugare le buccedi patate, spolverarle con polvere di curry e salee cuocerle nella friggitrice ad aria calda. Se non si ha questo tipo di friggitrice, cuocerle al forno con la funzione grill.
  • Tagliare le barbabietole a fette sottilicon la mandolina
  • Quando le patate sono cotte, schiacciarle beneo passarle al setaccio, ed aggiungete l’olio in cui avrete frullato un piccolo spicchio d’aglio, aggiustate con il sale.
  • Per comporre il pie basta fare uno strato di purea di patate, uno strato di barbabietole e coprire con uno strato di patate, alla fine decorare con le bucce di patate come se fosse una crostata.

edf